Arabic Arabic Dutch Dutch English English French French German German Hebrew Hebrew Italian Italian Portuguese Portuguese Russian Russian Spanish Spanish

La sostenibilità alimenta la linea di mobili - Mobili per ufficio MIGE

tavolo delle conferenze

La sostenibilità alimenta la linea di mobili - Mobili per ufficio MIGE

|12 Agosto 2018 | News

Sono stati sette mesi impegnativi per Furniture Pipeline, una start-up di fornitori di mobili per ufficio di Guangzhou con una forte attenzione alla sostenibilità.

L'azienda è nata a gennaio 2016, ha lanciato i suoi primi prodotti a febbraio 2017, è arrivata ad High Point Market ad aprile e ora ha più di 30 rivenditori che vendono i suoi prodotti online, tra cui Amazon e Wayfair.

Attualmente sta finalizzando accordi con Overstock e The Mine, e recentemente ha raggiunto un accordo con Home-Sense, una catena di negozi di casalinghi canadesi gestita da società TJX.

I prodotti Furniture Pipeline si trovano in 20 degli 80 negozi al dettaglio di HomeSense e la società spera di avventurarsi nei restanti 60, oltre che nei negozi HomeGoods in America. nel futuro prossimo.

"HomeSense è fantastico perché sono tutti incentrati su ciò di cui ci occupiamo", ha detto il co-fondatore Ave Hayat. "Erano estremamente entusiasti di sapere che quando abbiamo inviato i loro mobili abbiamo anche piantato alberi".

Furniture Pipeline si concentra sulla sostenibilità in tre modi: attraverso i materiali che fornisce, i materiali di imballaggio che utilizza e piantando alberi.

Come parte del suo modello di business, collabora con Eden Projects, un'organizzazione che pianta tee e fornisce lavoro alla gente del posto in luoghi come il Nepal e Haiti. Per ogni prodotto acquistato vengono piantati sette alberi. Trasportando questo modello ai suoi clienti all'ingrosso, l'azienda pianta alberi quando il rivenditore acquista i mobili, distribuendo prima il prodotto e piantando gli alberi in seguito.

L'obiettivo fissato da Furniture Pipeline per il numero di alberi piantati nel suo primo anno di attività è di 30,000 e ha già piantato più di 8,000 alberi.

Furniture Pipeline pone inoltre l'accento sul rendere i suoi materiali di imballaggio riciclabili ed efficienti dal punto di vista ambientale, tagliando a metà i materiali di imballaggio da gennaio.

Mentre la società va avanti, Hayat ha detto che dovrà aprire trattative con le società con cui lavora per soddisfare gli stili di tali società in relazione alla boxe e al modo in cui desiderano che vengano eseguite le istruzioni di montaggio.

In qualità di grossista, ha detto Hayat, l'azienda si conforma ai rivenditori e al modo in cui vogliono il prodotto. Quando si tratta di ordini di acquisto di grandi dimensioni per la grande distribuzione, ha affermato che Furniture Pipeline è felice di lavorare fianco a fianco con i rivenditori per assicurarsi che i suoi prodotti siano più amichevoli per il rivenditore, pur mantenendo l'etica aziendale dell'azienda.

Sia Hayat che il co-fondatore Moshe Rindenow credono che il successo dell'azienda possa essere contribuito alla sua forte etica aziendale e all'attenzione ai dettagli.

"Alla fine della giornata il consumatore vuole vedere i propri soldi andare in cose buone e vedere il valore di ciò che spendono", ha detto Hayat. “Quindi l'attenzione ai dettagli è molto importante per i nostri clienti: tutto, dalla confezione, alla scatola, al fatto che il produttore cinese di mobili scolastici usiamo cartone riciclato e abbiamo materiale di imballaggio riciclabile al 100%. E poi quando vedono che la nostra attività ha un'etica in tutto ciò che tocchiamo, si sentono ancora meglio perché sono in grado di fare del bene nel mondo. È davvero un'arma a doppio taglio ".

Condividi questo post: